aree di competenza

diritto civile e penale

Contratti, compravendita beni mobili e immobili, appalto, intermediazione, locazione, mandato, agenzia, assicurazione, tutela legale, contratti assicurativi e bancari e relative controversie, vendita beni di consumo, beni artistici, autoveicoli; diritto immobiliare, proprietà, possesso, comunione e condominio.

responsabilita'

Responsabilità professionale dell’avvocato - Responsabilità dei professionisti tecnici (ingegneri, architetti, periti, geometri, consulenti del lavoro e fiscali, amministratori condominiali, amministratori e sindaci, tutori, curatori e amministratori di sostegno) - Responsabilità professionale medica e sanitaria.

risarcimento danni

Sinistri stradali, danni a cose, danni da morte e da lesioni personali, infortuni sul lavoro, manutenzione strade, danni cagionati da animali e fauna selvatica, danni in ambito scolastico, danni da opere in condominio, vacanza rovinata, danni da prodotto difettoso, concorrenza sleale, attività sportiva, infortuni della vita privata.

Famiglia e successioni

Separazione, divorzio, unioni civili, regime patrimoniale della famiglia, successioni, tutela, curatela e amministrazione di sostegno, volontaria giurisdizione.

ultime notizie

  • Cassazione, sez. II, n. 21620/19, depositata il 11/05/19, precisa che, stante la restrittiva interpretazione dell’art. 2952 c.c., non è da considerarsi atto interruttivo della prescrizione verso l’assicuratore, poiché non costituisce vera e propria richiesta risarcitoria, il ricorso proposto dal terzo nei confronti dell’assicurato ex art. 696 o 696 bis c.p.c., (accertamento tecnico preventivo-consulenza tecnica preventiva), “il quale non introduce alcuna domanda risarcitoria, risolvendosi in una mera richiesta di anticipazione dell’attività istruttoria”. Secondo questa pronuncia, dunque, solo la richiesta di risarcimento proveniente dal terzo e diretta all’assicurato ha l’effetto far decorrere la prescrizione del diritto alla garanzia assicurativa e di sospenderne il corso ai sensi citato art. 2952, commi 3 e 4.

    Avvocato Stefano Dall'Argine
  • La Corte Costituzionale, con sentenza n. 114/19, depositata il 10/05/19, ha affermato che non è incostituzionale l’art. 774 codice civile nella parte in cui non prevede che il beneficiario dell’amministrazione di sostegno possa effettuare donazioni, dato che tale atto non gli è vietato, salvo espressa limitazione del Giudice tutelare in questo senso. Ciò significa che il beneficiario dell’amministrazione di sostegno può effettuare donazioni, pur se attraverso l’amministratore, seguendo le procedure previste a sua tutela e con l’autorizzazione del Giudice tutelare, che deve verificare la sussistenza delle condizioni per il compimento dell’atto.

    Avvocato Stefano Dall'Argine
  • Con sentenza n. 8641/19, del 27/0319, la Cassazione, sez. II civile, in tema di ritardata diagnosi di patologia tumorale, ha affermato che “è configurabile il nesso causale tra il comportamento omissivo del medico ed il pregiudizio subito dal paziente qualora, attraverso un criterio necessariamente probabilistico, si ritenga che l’opera del medico, se correttamente e prontamente prestata, avrebbe avuto serie ed apprezzabili possibilità di evitare il danno verificatosi”. Sussiste, in tal caso, il diritto del paziente a chiedere il risarcimento del danno subito, anche sotto il profilo della perduta o diminuita chance di sopravvivenza o di sottoporsi a cure alternative.

    Avvocato Stefano Dall'Argine